Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

PROMEMORIA SPRAR: domanda per avviare nuovi progetti dal gennaio 2018

 

Cittalia e il Servizio Centrale SPRAR ricordano che gli enti locali interessati ad avviare il loro progetto di accoglienza all’inizio del 2018 sono invitati a presentare la domanda entro il 30 settembre 2017. Le domande di contributo che gli enti locali faranno pervenire entro il mese di settembre 2017, saranno infatti esaminate per consentire il finanziamento dei progetti a partire dal 1° gennaio 2018.

Le domande che perverranno dal 1° ottobre 2017 al 31 marzo 2018 potranno invece essere esaminate ai fini della pubblicazione delle graduatorie per l’ammissione al finanziamento con decorrenza dal 1° luglio 2018.

Naturalmente gli enti locali possono presentare la domanda in qualsiasi momento dell’anno e le date indicate, previste nel Decreto del Ministero dell’Interno del 10 agosto 2016, sono da intendersi non come delle scadenze, ma semplicemente come finestre temporali utili alla commissione di valutazione per poter assicurare la pubblicazione delle graduatorie con decorrenza, rispettivamente, dal 1° gennaio o dal 1° luglio.

Gli enti locali interessati a presentare la domanda possono consultare il tutorial realizzato da ANCI, Cittalia e Servizio Centrale SPRAR e pubblicato sul questo sito nella pagina “Aderire alla Rete SPRAR”, che ha lo scopo di sostenere gli enti proponenti nella fase di adesione alla rete diffusa di accoglienza integrata. Il tutorial è articolato in sei moduli, dedicati alle varie fasi della presentazione della domanda, disponibili sia in formato testo (pagina web e pdf scaricabile) che video.

Rimane attivo il servizio di assistenza Help Desk – Accesso Sprar, a cui gli enti locali potranno rivolgersi, esclusivamente via mail (accesso.sprar@cittalia.it), per informazioni, dubbi o chiarimenti relativi sempre alla presentazione la domanda di contributo per accedere allo SPRAR.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.