Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Interdittiva antimafia e rapporti con la PA

 
Segnaliamo di seguito l’interessante sentenza del Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, 6 aprile 2018, n. 3 nella quale l’Adunanza Plenaria stessa esclude che chi è colpito da informativa antimafia possa ricevere il risarcimento del danno riconosciuto da giudicato formatosi dopo l’informativa.
Come si legge nel comunicato emesso a riguardo dalla Giustizia amministrativa il provvedimento di cd. “interdittiva antimafia” determina una particolare forma di incapacità ex lege, parziale - in quanto limitata a specifici rapporti giuridici con la Pubblica Amministrazione - e tendenzialmente temporanea, con la conseguenza che al soggetto – persona fisica o giuridica – è precluso avere con la PA rapporti riconducibili a quanto disposto dallart. 67, d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159. 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.