Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Proventi delle multe per violazioni ai limiti di velocità

 
La Corte di Conti interviene sull'applicazione dei commi 12-bis, 12-ter e 12-quater dell'art. 142 del codice della strada, confermando la sussistenza del vincolo sulle entrate.

La Corte dei Conti - (Deliberazione Sez. regionale controllo per l'Emilia Romagna 10/2/2016, n. 18/2016/PAR) conferma che, anche in assenza dell’emanazione del decreto di cui all’art. 25, comma 2, della legge 29 luglio 2010, i proventi risultanti dalla ripartizione del 50% delle sanzioni per le violazioni dell’articolo 142, per la parte destinata agli enti proprietari delle strade ove è stato effettuato l’accertamento delle violazioni, devono essere accantonati.



Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.