Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Relazione anticorruzione prorogata al 15 gennaio 2016

 

I responsabili per la prevenzione della corruzione hanno un mese di tempo in più per redigere e pubblicare sul sito internet la propria relazione sulle attività svolte nel corso 2015 (comunicato del 4.12.2015 l’Autorità Nazionale Anticorruzione).

Tenuto conto degli indirizzi contenuti nella determinazione n. 72 del 28 ottobre 2015 e per consentire ai Responsabili della Prevenzione della corruzione (RPC) di svolgere adeguatamente tutte le attività connesse alla predisposizione dei Piani di Prevenzione della corruzione entro il 31 gennaio 2016, l’Autorità ha valutato opportuno prorogare al 15 gennaio 2016 il termine ultimo per la predisposizione e la pubblicazione della Relazione annuale che i RPC sono tenuti ad elaborare ai sensi dell’art. 1, comma 14, della legge 190/2012.

Con comunicato del 11/12/2015 l’Autorità Nazionale Anticorruzione ha reso noto che è stata pubblicata la scheda che i Responsabili della prevenzione della corruzione sono tenuti a compilare per la predisposizione della relazione prevista all’art. 1, comma 14, della legge n. 190/2012 sull’efficacia delle misure di prevenzione definite nei Piani triennali di prevenzione della corruzione.

Le amministrazioni locali devono prestare particolare attenzione alla concreta applicazione di queste disposizioni, alla luce delle sempre più rigide sanzioni previste dal legislatore.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.